San Marino. Bsm, dai dipendenti disponibilità al dialogo

SAN MARINO Inviata dalla Federazione Servizi della CSdL e della CDLS, una lettera urgente al C.d.A. ed al Collegio Sindacale della Banca di San Marino in cui si conferma la “disponibilità al dialogo nell’alveo di una ritrovata legalità e rispetto delle leggi e dei Contratti”.

La FULCAS – CSU (CSdL – CDLS) – chiede formalmente all’ABS che la proposta di trasformazione dei “recessi” nella più regolare e legittima “disdetta” (con garanzia di applicazione degli Accordi aziendali vigenti fino alla loro revisione e rinnovo), sia applicata anche da parte delle altre tre Banche interessate, senza che siano poste condizioni preliminari e temporali affinché ciò avvenga.

Da parte delle scriventi OO.SS. – come già proposto nel corso dell’incontro tra Governo, Banca Centrale, OO.SS. e banche del 10 Aprile u.s. – non è mai mancata la disponibilità ad avviare tempestivamente (e concludere altrettanto celermente, nel rispetto delle norme di Legge) un tavolo negoziale finalizzato a definire un “accordo ponte” di rinnovo del CCNL Banche, che tenga conto della situazione del settore e della necessità di interventi temporanei.

Leggi il comunicato integrale

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy