Rimini. Le riunioni dei trafficanti di droga nel centro commerciale

RIMINI. Corriere Romagna: Operazione Amarcord / Al centro commerciale affollato le riunioni dei trafficanti di droga / Annientate dai carabinieri di Ravenna due agguerrite bande di fornitori albanesi e spacciatori nord africani

I corridoi di un affollato centro commerciale riminese. Sono i luoghi usati con assiduità per non dar nell’occhio dalla banda di trafficanti e spacciatori albanesi arrestata dai carabinieri del comando provinciale di Ravenna che hanno dato esecuzione a sette ordinanze di custodia cautelare in carcere. Una di queste è stata notificata proprio a Rimini, dove agli arresti domiciliari, sempre per vicende legate a questa inchiesta, vive il “r i m i n es e ” della banda, Irakli Papi. Un modo decisamente poco gradito di
festeggiare il compleanno: ieri ha infatti spento 38 candeline.
Gli altri provvedimenti hanno raggiunto i fratelli Avni ed Elton Avduli (42 e 37 anni). E gli acquirenti
della loro eroina poi rivenduta sulla piazza di Ravenna dove venivano a rifornirsi da tutta la Romagna e dal ferrarese: la lughese Khatrin Valeriani, 32 anni, i tunisini Noamen Issaoui, di 37, Rochdi Iouissaoui, 32, All’appello manca una sola persona, il 28 enne Fatjon Sanxhaku (anche lui fresco di compleanno
festeggiato durante la Notte rosa), che è riuscito a riattraversare incolume l’Adriatico. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy