San Marino. Domani Motus Liberi su trasferimenti immobiliari

SAN MARINO Il neo partito Domani Motus Liberi sul  Testo Unico delle Leggi Urbanistiche ed Edilizie (Legge 14 dicembre 2017 n. 140 e successive modifiche): “la Legge, pur cercando di fissare un nuovo “punto zero” dalla sua emanazione per il futuro, forse avrebbe dovuto meglio tener conto della situazione attuale e reale in cui la maggior parte degli immobili costruiti in territorio si trovano a seguito dell’importante esplosione edilizia degli ultimi decenni”.

In effetti, se fino all’entrata in vigore della normativa gli edifici venivano costruiti in base a certi parametri e con una certa tolleranza, ora tali parametri sono cambiati e – di fatto – in base alle nuove regole gran parte dei fabbricati esistenti in Repubblica sarebbero da ritenersi “viziati”. 

In estrema sintesi e semplificazione questo comporta, per l’onesto cittadino sammarinese o investitore, una vera e propria beffa: avrà fatto costruire od acquistato, in buona fede, un immobile che oggi non è più in regola… e qualora volesse venderlo ad un altro soggetto o regolarizza la situazione mediante la sanatoria straordinaria (che comunque è limitata nel tempo), oppure non ha altra possibilità che rimettere mano alle proprietà ed adeguarle, ovviamente a proprie spese. Altrimenti, può autodenunciare l’esistenza di vizi e rischiare una sanzione.

 

Leggi il comunicato integrale

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy