Rimini. «Paga o ti pubblichiamo in Rete mentre guardi i video porno»

Enrico Chiavegatti. Corriere Romagna: L’ultima sfida della criminalità / «Paga o ti pubblichiamo in Rete mentre guardi i video porno» / Una ventina i riminesi già finiti nel bersaglio dei criptoricattatori: 1.500 euro in Bitcoin la richiesta.

RIMINI. «Paga 1.500 euro in Bitcoin o pubblichiamo i video di te che guardi siti pornografici». È, in estremasintesi, lamailinquietante che da dieci giorni è comparsa sui Pc di almeno una ventina di riminesi, che allarmati si sono attaccati al telefono ed hanno chiamato gli uffici della polizia postale ai piedi dell’arco d’A u gu s to , per denunciare il ricatto.  Perché la minaccia sembra davvero reale: nelle prime righe della richiesta, infatti, i criptoricattatori mettono una password vecchia ma realmente usata dalla vittima designata, carpita – spiegano dettagliatamente – grazie a un malware attivato mentre erano impegnati nella visione del filmato hard. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy