Rimini. Matrimonio combinato, la giovane si rifiuta e viene minacciata dal padre

Enrico Chiavegatti Corriere Romagna Una intera famiglia nei guai / Annulla il matrimonio combinato «Minacciata di morte da mio padre» / Giovane tunisina ha denunciato i genitori e due dei quattro fratelli per maltrattamenti in famiglia

RIMINI «Quando ho detto alla mia famiglia che non mi sarei sposata, come loro avevano organizzato con mio cugino, mio padre mi ha urlato in faccia, dopo avermi picchiata assieme a mia madre, che mi avrebbe ammazzata». È una delle accuse contenuta nella denuncia presentata dai carabinieri di Destra del porto da una 23enne tunisina da anni residente a Rimini e con cittadinanza italiana, che ha portato il pubblico ministero Paola Bonetti a richiedere nei confronti dei genitori e di due dei quattro fratelli della ragazza altrettante ordinanze coercitive per maltrattamenti in famiglia in concorso. (…)

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy