Rimini. La folle moda dell’estate: tuffarsi nel portocanale per sfiorare le barche in transito

Rita Celli. Il Resto del Carlino: La folle moda dell’estate: tuffarsi nel portocanale per sfiorare le barche in transito / 

RIMINI. «VINCE chi si tuffa più vicino alle barche che passano. Voglio proprio vedere fin dove arrivi… tu intanto fai un video e mettilo su Instagram». Passeggiando per il porto canale di Bellaria Igea Marina, tra sabato e domenica all’ora del tramonto, si incontrano gruppi di ragazzi che guardano verso il fondale e confabulano tra loro. E’ L’ULTIMA pericolosissima moda in voga tra i giovani del posto: buttarsi nel porto con tuffi a bomba o di testa, anche a pochi centimetri di distanza dalle imbarcazioni in transito. Mentre a Misano alcuni ragazzi vengono sorpresi a fanno la roulette russa scattando selfie sui binari, al passaggio dei treni ad alta velocità, la moda da parte dei giovani della zona di Rimini Nord è legata ai ‘voli’ dalla banchina vicino alle imbarcazioni dei pescatori. Capitaneria di porto, polizia municipale e polizia di Stato da settimane presidiano la zona sia sul versante di Bellaria che di Igea Marina. AL MOMENTO i ragazzi individuati e segnalati sono una ventina, tutti residenti a Bellaria e nei comuni limitrofi, di un’età compresa tra i 16 e i 18 anni. Alcuni di loro sono di origine straniera. Spesso le sfide vengono organizzate tra i diversi quartieri, attraverso il passa parola oppure sui gruppi creati su WhatsApp. Su queste venti segnalazioni, arrivate anche dai pescatori e bagnini della zona, al momento sono in corso le indagini per scovare tutti i tuffatori clandestini.  (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy