San Marino. L’Italia taglia le accise Il Monte si adeguerà? Fixing

Alessandro Carli Fixing: Il peso delle tasse nei 2 Paesi è il medesimo: 65% del prezzo alla pompa / L’Italia taglia le accise
Il Monte si adeguerà? / Roma propone una sforbiciata di 15-20 centesimi sui carburanti

SAN MARINO La sforbiciata alle accise sulla benzina annunciata nei giorni scorsi dal sottosegretario all’Economia Massimo Bitonci al “Messaggero” (il taglio prevede, in estrema sintesi, la cancellazione dei balzelli più vecchi che gravano sul costo del carburante, ndr) può avere ripercussioni anche nella Repubblica di San Marino. In attesa dell’ufficialità, il Monte guarda con un certo interesse quello che potrebbe essere deciso a Roma. “Le accise pesano sui carburanti per 72 centesimi al litro – ha spiegato qualche mese fa Matteo Salvini a Radio 24 -. Per una questione di buon senso e per aiutare tutti bisogna eliminare le accise più antiche: non salva la vita a nessuno ma è immorale che chi fa benzina paga ancora la guerra in Etiopia”. (…)

Se davvero l’Italia applicherà il “taglio” di 15-20 centesimi, anche San Marino si dovrà adeguare. Abbassare il valore delle accise significa calmierare i costi e alleggerire una voce di spesa importante
per le famiglie anche se comporta un introito minore per le casse pubbliche. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy