San Marino. Imprenditore italiano condannato per riciclaggio

Antonio Fabbri, L’Informazione di San Marino: Per l’accusa l’adesione alla voluntary disclosure è stato un tentativo per “lavare” denaro di illecita provenienza / Riciclaggio, imprenditore condannato  Confisca per oltre mezzo milione / Il denaro ritenuto frutto di appropriazione indebita e false fatturazioni

SAN MARINO L’utilizzo di uno strumento lecito per ripulire capitali frutto di reato. E’ questo che  l’autorità giudiziaria sammarinese contestava a Leonardo Giombini, imprenditore edile 54enne il fatto che, attraverso la voluntary disclosure. Una contestazione sotenuta ieri anche dalla procura fiscale nell’udienza conclusiva del processo. (…)

Il Giudice Roberto Battaglino, nella sentenza, ha sostanzialmente accolto le richieste della Procura Fiscale, seppure ritoccando le pene leggermente al ribasso rispetto alla richiesta dell’accusa. Il giudice ha quindi condannato l’imputato a 4 anni e 2 mesi di prigionia, un anno e tre mesi di interdizione dai pubblici uffici e diritti politici, a 1000 euro di multa, alla confisca della somma sequestrata di oltre mezzo milione di euro e alla confisca per equivalente fino alla concorrenza dell’importo che si ritiene oggetto di riciclaggio. Probabile l’appello.

Leggi l’ articolo integale di Antonio Fabbri pubblicato dop le 23

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy