Rimini. Chiesto il processo per gli otto vigili coinvolti nell’operazione “Old Frank”

Andrea Rossini. Corriere Romagna: Chiesto il processo per gli otto vigili coinvolti nell’operazione “Old Frank” / Sono accusati a vario titolo di peculato, abuso d’ufficio, rifiuto di atti d’ufficio, falso in atto pubblico, danneggiamento: caduti alcuni addebiti iniziali, ma gli indagati respingono anche gli altri

RIMINI. Peculato, abuso d’ufficio, rifiuto di atti d’ufficio, falso in atto pubblico, danneggiamento aggravato, favoreggiamento personale. Sono le accuse per le quali, a vario titolo, la procura di Rimini ha chiesto il rinvio a giudizio nei confronti degli otto agenti della polizia municipale di Rimini coinvolti nell’operazione “O ld Frank”: quasi tutti – all’epoca dei fatti contestati (tra il 2014 e il 2016) – erano in servizio nel reparto Nucleo ambientale, impegnato nel contrasto alla microcriminalità cittadina. Sarà adesso il Gip del Tribunale di Rimini, una volta fissata l’udienza preliminare, a decidere se prosciogliere gli imputati (tutti difesi dagli avvocati Massimiliano Annetta e Roberta Rossi) oppure mandarli a processo. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy