San Marino. Calcio Femminile, Serie C: la Lucchese a Dogana per la prima di ritorno

[c.s.] “La San Marino Academy, sull’onda dell’entusiasmo per aver riagganciato il Perugia in vetta alla classifica nello scorso turno – l’ultimo del girone di andata -, si appresta ad iniziare la seconda metà del campionato ospitando tra le mura amiche la Lucchese. La neve caduta in settimana ha comportato un cambio di programma relativamente all’impianto che ospiterà la sfida di domenica: non si giocherà ad Acquaviva come di consueto ma a Dogana14:30. Parliamo del positivo momento biancoazzurro con l’attaccante sammarinese Silvia Casali:.

Silvia, al giro di boa del campionato vediamo che la lotta per la promozione è apertissima e coinvolge un nutrito gruppo di concorrenti. “Quest’anno il girone è molto stimolante. Le squadre che lottano per salire di categoria sono tutte lì a pochi punti l’una dall’altra. Per quanto riguarda la nostra squadra, sono rimasta molto sorpresa e contenta perché nonostante i numerosi acquisti, si è creato sin da subito un gruppo unito. Giorno dopo giorno abbiamo legato sempre più sia fuori che dentro il campo, e a parer mio ora siamo davvero una Squadra con la “S” maiuscola.”.

Quali sono i principali pregi della San Marino Academy? “Come dicevo, il nostro principale punto di forza è che siamo un gruppo unito. Lo si vede bene nei momenti di difficoltà: lì ci sappiamo aiutare e stimolare a vicenda. Per esempio, nella partita di domenica scorsa, quando siamo passate in svantaggio nonostante stessimo giocando bene, non ci siamo demoralizzate ma, anzi, la cosa ci ha spronato ed abbiamo recuperato finalizzando le varie occasioni che abbiamo avuto. E alla fine abbiamo portato a casa i tre punti con un netto 6 a 1”.

In ogni incontro riuscite a creare numerose situazioni da rete. Per un attaccante quanto è importante poter contare su un gioco così propositivo? “Siamo il miglior attacco del campionato e questo testimonia la bontà del nostro gioco. Abbiamo cambiato staff e modo di allenarci e usiamo molto la palla, ma allo stesso tempo corriamo e questo è un bel modo per entrare in condizione. Da attaccante dico che è certamente stimolante poter contare su questa facilità che ha la squadra di costruire azioni da gol. Da parte mia, poi, cerco sempre di farmi trovare pronta quando il mister mi dà la possibilità di scendere in campo.”

La sfida da ricordare in questo girone d’andata appena concluso? “La partita che mi è rimasta più impressa è stata quella con il Bologna: eravamo in un momento di difficoltà, ma sia chi era in campo sia chi era in panchina o in tribuna ha dato il suo contributo e il suo sostegno per il raggiungimento dell’obiettivo. Qui sta la forza di questa squadra, il sapersi aiutare e il saper colmare l’una i limiti dell’altra. Abbiamo tanto ancora da lavorare e dobbiamo farlo come stiamo già facendo, mantenendo sempre i piedi a terra fino all’ultimo triplice fischio della stagione”.

In questo week-end le uniche altre formazioni femminili con impegni in calendario erano quelle della categoria Under 8, che questa mattina hanno ripreso i loro raduni con i pari età degli altri poli dividendosi fra la palestra di Falciano e la canonica location dell’ “Ezio Conti” di Dogana”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy