Rimini. «Ucciso per caso». Perizia psichiatrica per l’omicida. Processo a febbraio

«Ucciso per caso». Perizia psichiatrica per l’omicida. Processo a febbraio / Il giudice anticipa l’udienza: la difesa potrebbe puntare sull’incapacità di intendere.

Makha Niang, il giovane africano freddato da un colpo di pistola “vagante” nella notte tra il 17 e 18 aprile 2018 lungo via Coletti, è stato la vittima casuale di un assassino folle. È l’ipotesi che si fa strada dopo l’esito di una consulenza psichiatrica sull’accusato del delitto, Genard Llanaj, 27 anni, difeso dall’avvocato Tiziana Casali. Le conclusioni non sono state depositate, ma il legale ha chiesto verbalmente al pm una perizia psichiatrica, tanto da indurre il Gip dell’udienza preliminare Manuel Bianchi ad anticipare la data dell’udienza al 14 febbraio prossimo. (…)

Tratto dal Corriere Romagna

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy