Rifiuti di San Marino smaltiti in Emilia Romagna, Riccione non ci sta: “L’accordo non è il massimo”

Rifiuti di San Marino smaltiti in Emilia Romagna, Riccione non ci sta: “L’accordo non è il massimo”

Riccione non è decisamente entusiasta dei rifiuti in arrivo dalla Repubblica di San Marino nel vicino inceneritore di Raibano. In primo luogo, ha ragionato il sindaco Renata Tosi, “per una zona ad alta densità abitativa, anche in virtù del forte afflusso turistico, ritengo sia un dovere, oltre che un diritto per la città e i suoi abitanti, avere a disposizione ogni dato, a carattere scientifico e comparativo, per valutare gli effetti dell’incenerimento dei rifiuti sulle persone e sull’ambiente circostante”. Ecco perchè, riporta l’agenzia Dire, il Comune si è adoperato per approfondire i risultati della ricerca Unimore, realizzata dal dipartimento di Scienze e Metodi dell’Ingegneria dell’Università di Modena e Reggio Emilia. Nello specifico poi del via libera dell’assemblea legislativa regionale all’accordo tra Regione e Repubblica di San Marino nella gestione dei rifiuti urbani e speciali, c’è “perplessità per la totale assenza di coinvolgimento e condivisione da parte della Regione verso il nostro territorio. Una linea lontana da questa amministrazione che non ci appartiene”, ha stigmatizzato la Tosi. (…)

Articolo tratto da La Serenissima

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy