Rimini. Hotel e guerra dei prezzi, gli Alpini: «Abbiamo accordi per 33 euro a notte»

Hotel e guerra dei prezzi, gli Alpini: «Abbiamo accordi per 33 euro a notte» / Sergio Giordano sta fuori dalle polemiche, però avverte: «Dobbiamo creare un clima ospitale»

Vogliono stare ben lontani dalle “b eg h e ” di prezzo fra albergatori. Attendendo il raduno nazionale del 2020 (dal 7 all’11 maggio) gli Alpini di Rimini hanno una sola preoccupazione: preparare il terreno, facendo in modo che le 500mila “penne nere” sia – no considerate graditi ospiti. Tutto il resto deve passare in secondo piano. In ogni caso, dato che l’Aia ha posto l’accento sulle tariffe alberghiere che non possono scendere al di sottodi una certa cifra, gli Alpini informano che per ora è stato stretto un unico accordo con Riminireservation: 33euro, in camera doppia, notte e prima colazione. Perché “33”? «Si chiama così l’inno degli alpini». (…)

Articolo tratto da Corriere Romagna

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy