Rimini. Punta la pistola alla compagna e minaccia di ucciderla, salvata dai vicini di casa

Punta la pistola alla compagna e minaccia di ucciderla, salvata dai vicini di casa / Allertati dai vicini di casa che sentivano la donna gridare aiuto dal balcone, gli agenti sono arrivati sul posto in pochissimi minuti e hanno arrestato il giovane sammarinese

Dopo averla pestata le ha puntato una pistola in faccia. Sono state le sue urla disperate a richiamare l’attenzione dei vicini che non hanno perso tempo e hanno chiamato la Polizia. In manette, con l’accusa di detenzione di armi clandestine e di minacce aggravate, è finito un sammarinese, di 31 anni, ora rinchiuso in una cella dei ‘Casetti’. E’ stato l’altra sera, poco dopo le 19,30, che è arrivato l’allarme al centralino della questura. A chiamare erano alcuni residenti di Vicolo San Giovanni, che avevano sentito le urla disperate di una donna. Questa si era rifugiata sul terrazzo dell’appartamento e continuava a gridare di chiamare le forze dell’ordine. (…)

Articolo tratto da Il Resto del Carlino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy