San Marino. “La trasparenza non è un ostacolo da aggirare”

“Nel caso delle telecomunicazioni l’ostacolo è la trasparenza e quando le regole della pubblica amministrazione su concorsi e bandi si scontrano con la volontà di tenere opachi certi percorsi, come si aggira l’ostacolo?” E’ questo l’interrogativo posto da Rete – MDSI.

Ad esempio, creando un ente pubblico come la Public Netco sulle telecomunicazioni che non deve sottostare alle leggi della PA, per il quale non è prevista la divulgazione dei verbali, ma che dovrebbe almeno pubblicare le deliberazioni. E invece no: siccome il sito internet ancora non c’è anche le deliberazioni non sono disponibili.
Il tempo di fare il sito internet non c’è, però c’è il tempo di fare una delibera in cui si spendono 600.000 euro. Delibera che solleva numerosi rilievi da parte della Commissione di Controllo per la Finanza Pubblica, quali:
-l’assenza di ogni riferimento utile a verificare il rispetto della normativa contabile;
-la non contezza della modalità e della coerenza dell’uscita delle risorse AASS, visto che le informazioni sono incomplete e che una Delibera dell’AASS (la n.169 del 18/12/2018) è stata sottratta al controllo di legittimità di spesa;

Leggi il comunicato integrale. 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy