San Marino. Residenza Turky, presentato Odg. Mussoni: “maggiore trasparenza”

Residenza Turky, presentato Odg. Mussoni: “maggiore trasparenza”.

Le opposizioni in commissioni hanno presentato due ordini del giorno per prendere visioni delle documentazioni relative alle richieste di residenza. Spiega Matteo Zeppa, Rete: “L’Odg che presentiamo è relativo alle residenza elettive, in particolare, ad una residenza elettiva nota, quella di Turki, su cui si stanno dipanando una serie di questioni giudiziarie. Ali Turki aveva acquisito un immobile poi non riscattato. In tre riferimenti sulle residenze elettive qui dentro non è stato detto nulla”. Ecco l’Odg presentato da DiM e sottoscritto da Pdcs, Ps e dall’indipendente Tony Margiotta: “Considerata la legge 94/2017 e in particolare l’art.19 ‘introduzione dell’articolo 16 bis nella legge 28 giugno 2010 n.118’ e successive modifiche, con particolare riferimento alle residenze elettive – si legge nell’odg -; tenuto conto che all’interno dei riferimenti spettanti trimestralmente al segretario agli Affari Esteri verso la Commissione consiliare Affari Esteri, così come previsto dal comma 14 della legge, trattasi esclusivamente di mere prese d’atto, con l’evidente impossibilità di non poter accedere in alcun modo a documentazioni meritorie, rendendo totalmente impossibile che si possano svolgere valutazioni più efficaci; la Commissione Affari Esteri impegna il governo alla possibilità di poter prendere visione delle intere documentazioni attestanti le richieste pervenute e depositate presso il Dipartimento Affari Esteri per entrambe le tipologie della suddetta legge”. (…)

Tratto da L’informazione di San Marino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy