San Marino. “Il Corpo non è un bacino di voti da cui attingere”

“E’ necessario smegttere di pensare al Corpo come un bacino di voti da cui attingere”. Sono alcune delle considerazioni espresse dal comandante della Polizia Civile, Albina Vicini, nella sua lettera al Consiglio Grande e Generale.

 

Leggi il testo completo della lettera. 

Sul tema era intervenuto nei giorni scorsi anche il consigliere Teodoro Lonfernini, esprimendo “delusione e dispiacere” per le parole della Vicini. 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy