Abusi su minori, il regista va in carcere

Abusi su minori, il regista va in carcere

Guido Milani sotto choc ai carabinieri: «Non ho fatto nulla, sono innocente»

SONO andati a bussare a ‘casa sua’, la colonia in via Pinzon sede alla sua creatura, la cooperativa ‘Ragazzi e cinema’ di cui per anni è stato presidente e dove da tempo aveva preso la residenza. Guido Milani, 34 anni, regista lombardo, non sospettava nulla quando ha aperto ieri mattina, poco dopo le sette, la porta. «Carabinieri, dobbiamo consegnarle dei documenti», si è sentito dire. Davanti a Milani c’erano gli uomini del luogotenente Antonio Amato con documenti molto importanti che provenivamo da Milano: erano l’esecuzione della pena definitiva al quale il regista era stato condannato: quattro anni e sei mesi ai quali vanno detratti i ventidue mesi già trascorsi tra carcere ed arresti domiciliari. Milani era stato condannato per violenza sessuale, prostituzione minorile e cessione di sostanze stupefacenti a un minore. (…)

Tratto da Il Resto del Carlino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy