Perde il ristorante con l’usuraio Finisce alla sbarra per evasione

Perde il ristorante con l’usuraio Finisce alla sbarra per evasione

La vendita era stata solo fittizia: assolto

RISTORATORE assolto dall’accusa di evasione fiscale. La vendita del suo ristorante per oltre 800mila euro, in realtà era solo sulla carta. Il locale era passato direttamente dalle sue mani a quelle dell’usuraio che l’aveva messo a terra.

«POSSO venire a parlare con voi? Oppure mi impicco». Così, nel 2011, il ristoratore, ora 71 anni, aveva dato il via a un’idagine che aveva portato al sequestro di beni per 10 milioni di euro. Ormai ridotto sul lastrico, l’uomo si era rivolto disperato alla Guardia di finanza che aveva fatto partire le indagini su G.B., 79 anni. Nel corso dell’inchiesta, i militari avevano svelato un panorama impressionante. (…)

Tratto da Il Resto del Carlino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy