Caso targhe da risolvere, a rischio 5800 frontalieri

Caso targhe da risolvere, a rischio 5800 frontalieri

L’Ordine dei commercialisti lancia l’allarme: “Il decreto sicurezza italiano crea forti ostacoli alle imprese sammarinesi nello svolgere l’ordinaria attività”

“Caos targhe: a rischio 5.800 frontalieri”. L’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di San Mari- no lancia l’allarme e chiede una immediata risoluzione del pro- blema. “Siamo a conoscenza – si legge in una nota dell’Ordine dei commercialisti – dei ripetuti interventi da parte delle auto- rità, delle parti sociali e delle associazioni di categoria e auspichiamo che si possa ad- divenire in tempi rapidi ad una soluzione per quanto riguarda la problematica derivante dalla rigida applicazione del cosid- detto ‘decreto sicurezza’ da parte delle autorità italiane che, da troppo tempo, crea ostacoli al regolare svolgimento dell’or- dinaria attività da parte di molte imprese sammarinesi che si trovano ad affidare quotidia- namente i propri automezzi a lavoratori dipendenti residenti in Italia (frontalieri). (…)

Articolo tratto da L’Informazione di San Marino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy