Presidente di BCSM indagata, contestata anche la trasmissione di informazioni riservate

Nuovi particolari dell’inchiesta che coinvolge il vertice di Banca Centrale, Catia Tomasetti, e l’ex sottosegretario Sandro Gozi

Senza l’autorizzazione del Consiglio Direttivo avrebbe, secondo l’accusa, indotto funzionari di Via del Voltone a comunicare dati nella disponibilità dell’Autorità di vigilanza ad una società

Non c’è solo quella che è stata definita la “consulenza fantasma” a Sandro Gozi, tra le contestazioni mosse dal tribunale alla Presidente di Banca Centrale, sulla base della quale viene formulata l’accusa di amministrazione infedele. Ma alla presidente di Bcsm viene contestata anche una attività di trasmissione di informazioni riservate al di fuori di Bcsm. (…)

Articolo tratto da L’Informazione di San Marino

Leggi l’articolo integrale di l’informazione pubblicato dopo le 24

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy