Consulenza sospetta, l’opposizione chiede le dimissioni di Renzi

Consulenza sospetta, l’opposizione chiede le dimissioni di Renzi

Dopo la pausa pasquale sono ripresi i lavori del Consiglio Grande e Generale e nell’aula del Parlamento sammarinese continua a fare discutere la questione della consulenza da oltre 200.000 euro di Banca Centrale all’onorevole italiano Sandro Gozi.

A finire nel mirino dell’opposizione è il segretario per gli Affari Esteri Renzi che “in un primo tempo ha negato di aver mai incontrato Gozi e l’ambasciatore maltese Vanessa Frazier, salvo poi essere smentito dai due a stretto giro di posta. A questo punto il segretario dovrebbe dimettersi oppure denunciare per diffamazione Gozi e la Fraser” dichiara in comma comunicazioni Roberto Ciavatta di Rete.

Sulla figura di Sandro Gozi, Renzi afferma che “era consulente per Banca centrale per questioni bancarie e finanziarie in relazione all’Unione europea, con lui abbiamo collaborato serenamente e costruttivamente nel tempo, tanto che sono state tre le volte in cui Sandro Gozi è venuto a Bruxelles in delegazione di San Marino quale inviato da parte di Banca centrale”.(…)

Tratto da La Serenissima

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy