Matrimoni, crollo negli ultimi 26 anni «No agli aiuti solo per le nozze in chiesa»

Matrimoni, crollo negli ultimi 26 anni «No agli aiuti solo per le nozze in chiesa»

Gli sposalizi passati da 705 a 399 Il sindaco sulla proposta della Lega: «Non ci sono cittadini di serie A e B»

«No ai bonus nozze, non ci sono cittadini di serie A e di serie B». L’amministrazione comunale critica la scelta della Lega che ha depositato in Parlamento una proposta di legge per portare a delle agevolazioni fiscali a favore degli under 35 che decidono di sposarsi in chiesa e con reddito Isee non superiore a 23.000 euro. Si tratta in sostanza di detrazioni del 20 per cento per tutte quelle spese connesse alle celebrazioni dei matrimonio religiosi. Rientreranno, quindi, «i fiori decorativi, la passatoia e i libretti, gli abiti per gli sposi, il servizio di ristorazione, le bomboniere, il servizio di coiffeur e di make-up e, in fine, il servizio del wedding reporter». (…)

Tratto da Corriere Romagna

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy