L’oasi del Marecchia ridotta a un bivacco

L’oasi del Marecchia ridotta a un bivacco

Forestale ed Hera al lavoro per ripulire la zona a pochi passi dall’area giochi

UN’OASI verde che diventa una discarica. Meta di senzatetto e balordi che improvvisano baracche, bidone della spazzatura dove la gente ci butta quello che non serve più, ‘riserva naturale’ per tossicodipendenti che si bucano al riparo del buio e delle fronde e degli spacciatori che li riforniscono. Alla faccia della «rinaturalizzazione naturale», come l’hanno chiamata quando l’hanno recitata. Perchè la zona ridotta in queste condizioni è quella in prossimità della zona boscata, a pochi passi dall’area giochi del parco Marecchia. (…)

Tratto da Il Resto del Carlino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy