Il Fatto cita una fonte interna a BAC: “quel mutuo a Siri non era da erogare

Il Fatto cita una fonte interna a BAC: “quel mutuo a Siri non era da erogare”

Messe in dubbio le parole della presidente di Bcsm che si era detta certa dei controlli effettuati e del particolare rigore della Bac che a sua volta ne aveva ripreso

“Le procedure di San Marino sono assolutamente allineate con quelle europee e c’è un particolare rigore delle banche stesse che hanno degli iter maggiorati in caso di personaggi politicamente esposti, sia nel paese sammarinese che fuori, sono serena. Io non faccio parte della vigilanza, ma posso presumere che i controlli siano stati fatti con la dovuta diligenza. Suppongo che anche il prestito in esame sia stato oggetto di un controllo particolarmente accurato da parte delle autorità preposte. Sono certa che se un domani andassero a vedere le procedure e i controlli effettuati dalle autorità sammarinesi, non ci sarebbero rilievi da muovere”. Così due giorni fa la presidente di Bcsm, Catia Tomasetti, che solitamente rilascia in anteprima le sue dichiarazioni solo a un sito non iscritto nel registro delle testate giornalistiche, si era affrettata a dichiarare all’Agi, non si sa se sua sponte o dietro richiesta, appena scoppiato il caso del mutuo di Siri sollevato da Report. (…)

Tratto da L’informazione di San Marino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy