«Nessun taglio alla Galvanina: assumeremo altri lavoratori»

«Nessun taglio alla Galvanina: assumeremo altri lavoratori»

Ieri primo faccia a faccia tra la nuova proprietà e i dipendenti

MANUEL SPADAZZI. IL NUOVO CORSO della Galvanina è già cominciato. Anche se restano alcuni dettagli da perfezionare, non hanno perso tempo gli uomini di Riverside, il fondo americano che ha acquisito l’impero riminese delle acque minerali dalla famiglia Mini. IERI mattina Massimo Ambrosini, manager di Riverside e nuovo amministratore delegato del gruppo Galvanina, è andato a conoscere i lavoratori dello stabilimento delle acque Val di Meti ad Apecchio, nel Pesarese. La fabbrica fu acquistata da Rino Mini nel 2007. All’incontro, insieme ad Ambrosini, erano presenti lo stesso Mini e il nipote Andrea Pianini Mazzucchetti, export manager di Galvanina e ora entrato come socio (di minoranza) nell’azienda. Oggi ci sarà l’incontro con i lavoratori degli stabilimenti di Galvanina, che già da tempo sapevano dell’operazione in corso per cedere il gruppo a Riverside. «Ma i nostri oltre 200 lavoratori – assicura Mini – non hanno nulla da temere. La nuova proprietà di Galvanina non ha alcuna intenzione di fare tagli: tutto il personale verrà riconfermato in blocco. Anzi: a breve ci saranno nuove assunzioni». (…)

Tratto da Il Resto del Carlino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy