Poche stelle e tanti divieti. La Molo street parade diventa una festa a ostacoli

Poche stelle e tanti divieti. La Molo street parade diventa una festa a ostacoli

Al porto scatta l’ingresso a pagamento

MANUEL SPADAZZI. DIMENTICATE le passate edizioni. Niente (o quasi) sarà più come prima alla Molo street parade. Quella di sabato sarà l’ottava edizione per la festa al porto, ma «di fatto sarà la prima della nuova Molo», conferma lo stesso Lucio Paesani, titolare del Coconuts e uno degli organizzatori dell’evento insieme al Consorzio del porto. Per il pubblico diretto ai pescherecci dove suonerano i deejay ci saranno molti più controlli da superare (tre i varchi prima di accedere all’area) e ci sarà un biglietto da pagare: 10 euro, 11 e 50 centesimi per chi lo acquista in prevendita. L’evento sarà a numero chiuso, come (in parte) già sperimentato nel 2018: sabato sera nella zona a pagamento non verranno ammesse più di 30mila persone contemporaneamente. I biglietti venduti fin qui sono 10mila. (…)

Tratto da Il Resto del Carlino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy