MusicArte, al via i concerti nella Galleria Nazionale di arte moderna

“Le stagioni della musica. Le stagioni della pittura. Insieme per la prima volta a San Marino in una serie di concerti che ruotano intorno alla rivoluzione estetica del ‘900 nella pittura e nella musica”.

Lo segnalano gli organizzatori, che aggiungono “Il progetto è nato all’interno dei Summer Courses, che in questi anni hanno rappresentato l’eccellenza delle attività della Camerata del Titano e del suo direttore artistico, il maestro Augusto Ciavatta. È stato illustrato lunedì mattina, 1 luglio, dai soggetti che hanno contribuito a questa realizzazione: la Giunta di Castello di Città, gli Istituti Culturali, la Galleria Nazionale di Arte Moderna e la Camerata del Titano.

Nel palinsesto, sei appuntamenti, di cui i primi quattro ogni lunedì sera del mese di luglio e mercoledì 7 agosto, dentro e fuori la Galleria Nazionale, in un dialogo diretto tra musica e pittura, tra improvvisazioni musicali, racconti e visite guidate. Lunedì 5 agosto, invece, MusicArte si trasferisce alla 70esima Sagra Musicale Malatestiana, Sala Pamphili.

L’ambizione è di raccontare l’intenso rapporto tra musica e pittura, nato agli inizi del Novecento grazie a Vassilly Kandinsky che, oltre ad essere il fondatore della pittura astratta, fu il pioniere dello studio della sinestesia tra suono e colore, in qualche maniera emancipando la pittura dalla verosimiglianza.

Una rivoluzione estetica che segna tutto il Novecento, con una profonda evoluzione dalle Avanguardie fino al passaggio del Millennio e che, MusicArte, andrà a ripercorrere attraverso le sue serate, dialogando con le opere, negli interni e negli esterni interagendo con l’ambientazione e usandola come incredibile scenografia. Non a caso, per il manifesto è stato scelto uno dei dipinti più famosi di Emilio Vedova, esposto nel museo.

Ma tutto ciò è anche un’originale e preziosa celebrazione di compleanno per la Galleria Nazionale, inaugurata giusto un anno fa e che, grazie ai concerti, prosegue e amplifica la sua opera di informazione, divulgazione, conoscenza.

La colonna sonora sarà dunque affidata di volta in volta a maestri del calibro di Sergio Scappini (fisarmonica), Stefano Malferrari (pianoforte), Nicholas Isherwood (tenore). In cartellone, anche tre opere da camera, che non mancheranno di stupire e ammaliare. Il via, lunedì 8 luglio, Galleria Nazionale San Marino”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy