San Marino. Grandoni: “Non volevo bloccare la commissione d’inchiesta”

Istanza irricevibile, Grandoni si difende: “Non volevo bloccare la commissione d’inchiesta”

“Nessuna intenzione da parte mia di bloccare i lavori della Commissione, come qualcuno ha insinuato, anzi sono il primo a volere che l’attività dell’organismo faccia chiarezza sulla storia del settore bancario di questi anni. Sono sereno per quello che mi compete. L’esposto è l’azione legittima di un privato cittadino preoccupato di essere giudicato da consiglieri che non sembrano essere idonei ai principi di imparzialità”. Si è espresso così Marino Grandoni, ex patron dell’istituto di credito e attuale titolare effettivo di Banca Partner, all’indomani della sua presentazione di un esposto per denunciare il fatto che ben sette membri della commissione d’inchiesta su Banca Cis e il sistema bancario in genere, sarebbero in pieno conflitto di interessi. (…)

Articolo tratto da La Serenissima

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy