Rimini. Polizia locale in prima linea contro lo spaccio

“Prosegue il servizio a contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti da parte della Polizia locale di Rimini, impegnata in particolare nel monitoraggio delle zone del territorio più sensibili al fenomeno”.

A dirlo è il Comune di Rimini, spiegando in un comunicato che “cinque agenti in borghese sono stati impegnati in un doppio intervento al Parco Murri, a Bellariva, spesso oggetto di segnalazioni da parte dei cittadini e degli operatori della zona”.

Nella serata di mercoledì, aggiunge l’amministrazione comunale della città felliniana, “gli agenti durante il servizio di controllo hanno individuato uno spacciatore, che è riuscito a far perdere le sue tracce prima di essere fermato; gli agenti sono però riusciti ad identificarlo: si tratta di un 47enne originario di un Paese extraeuropeo, denunciato all’Autorità giudiziaria, sul quale già pendeva un divieto di dimora in Emilia Romagna” e, con la violazione della misura cautelare, “è stata disposta dalla Procura l’ordinanza per la custodia in carcere“.

Ma non è finita qui: “La sera successiva gli agenti sono tornati al Parco Murri per un ulteriore servizio; nel corso del controllo la pattuglia, sempre in borghese, ha rinvenuto circa 10 grammi di marijuana“.

I controlli, assicura infine il Comune di Rimini, “proseguiranno anche nei prossimi giorni, in concomitanza con le festività ferragostane e con il notevole afflusso di turisti previsti in città”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy