San Marino. La giunta di Chiesanuova critica il governo

“Su Facebook è un continuo batti e ribatti con post che raggiungono i 200 commenti, grazie soprattutto a un forte contributo di segretari e consiglieri. Forse abbiamo sbagliato supporto”.

A criticare il comportamento dei politici sammarinesi, in particolare quello dei componenti di governo, è la giunta di Castello di Chiesanuova dopo non aver ricevuto risposte ad alcune sue richieste, da aggiungere all’interno della Convenzione con Alutitan, come la realizzazione di “un marciapiede di qualche decina di metri, l’illuminazione della strada su cui sorgerà la nuova linea di produzione e la piantumazione di alcuni alberi” con tanto di ampliamento dell’imbocco di via dei Faggi “per facilitare l’entrata e l’uscita dei mezzi pesanti sulla strada principale”.

Ma “sfortunatamente è stato il governo a venire meno ai propri obblighi, visto che, nonostante sollecitazioni, non ci è pervenuta alcuna risposta – manda a dire l’amministrazione di Chiesanuova -. Neanche una riga in una mail o una telefonata. Il nulla. Con conseguenti delusione e rammarico di giunta e cittadini”.

Infine, un’ultima stoccata al governo sempre da parte della giunta di Castello di Chiesanuova: “Le mail in effetti sono antiquate, a San Marino, per inciso, non è ancora in funzione la Pec, molto meglio un post su Facebook. Lì avremmo avuto la certezza di una risposta”.

Clicca qui per leggere il testo integrale della nota stampa

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy