San Marino. Incarico ad Ivan Foschi per lavori al Cimitero di Fiorentino

La Segreteria di Stato al Territorio Ambiente e Turismo:

l’incarico all’ing Ivan Foschi risponde al ‘criterio della rotazione nella scelta dei professionisti’

La Segreteria di Stato al Territorio Ambiente e Turismo fa alcune precisazioni in merito alla interpellanza presentata ieri dai consiglieri Cecchetti e Margiotta, a cui è già stato dato ampio rilievo sulla stampa, con riferimento alla delibera n. 16 del 05/08/2019 adottata dal Congresso di Stato con oggetto: “Parere su incarico professionale per la Direzione dei Lavori strutturale nell’ambito delle opere di ampliamento del Cimitero di Fiorentino”,

“L’incarico professionale di direzione dei lavori – si legge nella nota- è stato conferito dall’Azienda Autonoma di Stato per i Lavori Pubblici – soggetto a cui è affidata la gestione dei lavori pubblici – secondo quanto stabilito dal Decreto 20 gennaio 2000 n. 10 così come modificato dal Decreto Delegato 15 giungo 2011 n 97, compreso il criterio della rotazione nella scelta dei professionisti.
Si sottolinea, tra l’altro  che la maggior parte degli incarichi proposti dall’AASLP negli ultimi anni individuavano tecnici iscritti recentemente ai rispettivi albi o collegi e senza incarichi pubblici precedentemente assegnati, casi in un cui rientra anche l’ing. Foschi.
Il Congresso di Stato -si legge ancora- ha espresso il suo parere vincolante sull’assegnazione dell’incarico in applicazione del disposto di cui all’articolo 44, terzo comma della Legge 21 dicembre 2012 n.150.

Nel rispetto della Legge 5 settembre 2014 n. 141 art. 9 comma 4 (Codice di Condotta per gli Agenti Pubblici), il Segretario di Stato per le Finanze si è assentato durante la discussione della delibera in oggetto, adottata nel rispetto delle normative vigenti.

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy