I commercialisti di San Marino in trasferta a Salerno

 I Commercialisti di San Marino invitati dall’Ordine dei Commercialisti di Salerno alla tavola rotonda “Il ruolo del commercialista nel sociale” in occasione della festa di San Matteo (patrono della città di Salerno e dei commercialisti)

 “Il Presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di San Marino – si legge in una nota – Manuela Graziani, assieme al Segretario, Daniela Mina, venerdì 20 settembre u.s. sono stati invitati dall’Ordine dei Commercialisti di Salerno alla tavola rotonda avente per oggetto “Il Sovraindebitamento: Aspetti sociali ed economici”.

L’evento si è tenuto nel magnifico Salone degli Stemmi della Curia Arcivescovile di Salerno ed erano presenti, tra gli altri, il Presidente dei Commercialisti di Salerno (Salvatore Giordano), il Presidente dei Commercialisti di Milano (Marcella Caradonna), il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Salerno (Danilo Petrocelli), il Presidente III Sezione del Tribunale di Salerno (Giorgio Jachia) e  i Consiglieri membri del Consiglio Nazionale dei Commercialisti italiani (Valeria Giancola e Giuseppe Tedesco).

 

Si è diffusamente parlato del ruolo del commercialista nel sociale, con particolare riferimento agli incarichi professionali assunti nell’ambito delle sempre più numerose  situazioni di sovraindebitamento che coinvolgono sia le piccole e medie imprese sia tante famiglie italiane. Tra i temi trattati anche il ruolo del commercialista quale “attore” centrale dell’economia, profondo conoscitore del tessuto economico-sociale di appartenenza e promotore di iniziative normative rientranti nel proprio ambito di competenza.

 Non sono mancate riflessioni concernenti le difficoltà che accompagnano  quotidianamente il lavoro dei liberi professionisti in Italia: dalla compressione dei  redditi e del proprio volume d’affari, al mancato riconoscimento del ruolo economico-sociale del commercialista da parte delle istituzioni, alle difficoltà connesse alla formazione e avviamento dei giovani alla libera professione.   

 Tante le tematiche economiche e sociali trattate nelle quali anche i commercialisti sammarinesi si sono ritrovati e hanno riscoperto un senso di appartenenza all’Ordine Professionale che travalica i confini nazionali e unisce tutti i professionisti per il perseguimento di obiettivi e valori comuni”.

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy