Civico 10: “Serve bilancio per garantire l’equilibrio socio-economico di San Marino”

Prendere atto della fine di un progetto nel quale si è creduto molto, e nel quale si è investito tempo, lavoro fatica, non è mai facile; spesso è però la scelta migliore.

 

Questo succede in tutti gli ambiti della vita, dai progetti lavorativi, alle scelte familiari, e anche nei percorsi politici. 

La libera scelta di lasciare un’occupazione, un progetto, un gruppo, una società, separare una famiglia, o porre fine ad una coalizione, può essere portata avanti in due modi: litigando una volta per tutte e sbattendo la porta, oppure affrontando la questione razionalmente e con responsabilità, portando a termine le questioni più urgenti e salutandosi, augurandosi l’un l’altro il meglio per il futuro.

 

Il Movimento Civico10 ha scelto questa seconda opzione, in coscienza: fare un passo indietro, rimettendo il mandato, ma solo dopo aver raggiunto alcuni fondamentali risultati. 

 

1. L’intervento sulla risoluzione del sistema bancario, agendo per la prima volta su specifici poteri forti, facendo in modo che per primi pagassero gli azionisti, i responsabili dei dissesti, i debitori dello Stato, e poi si agisse in maniera responsabile per cercare di trovare soluzioni.

 

2. Rimettere tutti attorno ad un tavolo a ragionare: forze politiche, forze economiche e forze sociali. Mettere in atto un nuovo metodo di fare politica, concentrandosi nell’essere costruttivi, entrando nel merito delle questioni, cercando l’efficienza, il risultato, come ognuno dei cittadini cerca di fare ogni giorno nella propria giornata lavorativa.

 

Solo una volta raggiunti questi risultati, i Consiglieri del Movimento Civico10 hanno ritenuto di presentare le proprie dimissioni.

 

Ma a quale scopo?

 

La meta sul breve termine è il raggiungimento di un bilancio previsionale, comunemente chiamato “finanziaria”, che permetta al prossimo Governo – qualunque sia la scelta degli elettori – di agire immediatamente per garantire l’equilibrio socio-economico della nostra comunità. 

 

Con questo intendimento, nella speranza di vedere in tutte le forze politiche, economiche e sociali che vorranno prestarsi ingaggiate sul progetto, il Movimento Civico10 ha staccato la spina.

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy