Confermato il rating a “BBB-” per San Marino

Fitch Ratings conferma al livello di “BBB-“ il rating a medio-lungo termine della Repubblica di San Marino, con outlook “negativo”.

Lo annuncia la segreteria di Stato per le Finanze, in seguito alla pubblicazione del rapporto dell’agenzia internazionale di valutazione del credito e rating, sottolineando in un comunicato che il mantenimento del livello di rating assegnato nel 2018, e confermato lo scorso aprile, “attesta la sostanziale tenuta del quadro macroeconomico del Paese”.

Fitch, dichiara la segreteria Finanze, “riconosce nel livello del Pil pro-capite sammarinese, ovvero nel mantenimento di una elevata capacità di spesa interna, nell’ampio surplus commerciale e nella posizione netta verso l’estero, largamente creditoria, nonché nella stabilità del sistema politico, i punti di forza del sistema sammarinese”.

Restano però “evidenti le criticità – riporta la nota -, prima fra tutte quella del sistema bancario, gravato da un eccessivo livello di Npl, salito al 58% (contro il 53% dello scorso aprile) dopo l’emersione di ulteriori posizioni in una banca, bassa redditività e costi elevati, e per il quale risultano non sufficienti le azioni correttive introdotte”. Altri punti di debolezza, si legge infine nel report di Fitch, “risiedono nella limitata capacità amministrativa legata alle piccole dimensioni del Paese, nella forte dipendenza dall’evoluzione dell’economia italiana e all’andamento del Pil, in ripresa ma a un tasso non ancora soddisfacente”.

Leggi il testo integrale del comunicato

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy