San Marino. Primo laureato per il corso di Costruzioni e Gestione del territorio

“Barriere architettoniche negli edifici pubblici del Titano e consumo energetico nelle sedi della PA al centro delle tesi di laurea discusse all’Università di San Marino”

Due studenti concludono il percorso triennale in Ingegneria Civile, mentre Costruzioni e Gestione del Territorio celebra il suo primo laureato. Lo riferisce un comunicato dell’Università di San Marino. “Un metodo per la predisposizione di un piano per eliminare le barriere architettoniche dagli edifici pubblici di San Marino e una valutazione sul consumo energetico delle strutture della Pubblica Amministrazione del Titano. Si tratta dei contenuti delle due tesi di laurea con cui lunedì scorso, 21 ottobre, Riccardo Gasperoni e Thomas Bagnolini hanno conseguito la laurea triennale in Ingegneria Civile e Ambientale all’Università degli Studi della Repubblica di San Marino.

Nello specifico, Gaspeoni ha sviluppato un metodo per la valutazione dell’accessibilità e per la redazione di un piano pluriennale di interventi che agevolerebbe l’accesso dei diversamente abili nelle strutture pubbliche, valorizzando così un periodo di tirocinio svolto nell’Azienda Autonoma di Stato per i Lavori Pubblici. Bagnolini è stato invece impegnato in una serie di analisi che hanno coinvolto un censimento degli edifici della PA in termini di parametrici energetici.

Durante la sessione di lunedì, che si è svolta nella sede universitaria del World Trade Center di Dogana, è stata inoltre discussa la prima tesi del corso di laurea triennale in Costruzioni e Gestione del Territorio, dedicato ai geometri e avviato nel 2016. Enrico Fattori ha proposto un metodo per la standardizzazione del controllo dei cantieri, una tematica di primo piano nella realizzazione di opere edilizie e infrastrutturali. “I progetti proposti e i lavori svolti – spiega Angelo Marcello Tarantino, direttore dei corsi di laurea – dimostrano i forti e sempre crescenti legami tra l’Università di San Marino, il territorio e il mondo del lavoro”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy