Rimini. Il Comune promuove il ponte di Tiberio pedonalizzato

Tiberio chiuso alle auto, “lo stop sta funzionando”

MANUEL SPADAZZI – I riminesi si sono già divisi. Sono bastati tre giorni di chiusura del ponte di Tiberio, per scatenare in città il dibattito. Da una parte il partito di quelli convinti che “era ora”, perché “il ponte deve essere attraversato soltanto da pedoni e ciclisti”. Dall’altra i contrari, rimasti imbottigliati nel traffico causato dallo stop alla circolazione. Che ha creato inevitabilmente alcuni disagi. In via Matteotti e via Bastioni settentrionali, così come lungo via Marecchiese, le code non sono mancate nelle ore di traffico più intenso. La pedonalizzazione, in via sperimentale, andrà avanti fino al 6 gennaio compreso. Il ponte riaprirà alla circolazione il 7, quando riapriranno anche le scuole. “Ma siamo molto contenti di come stanno andando le cose – assicura l’assessore ai Lavori Pubblici, Jamil Sadegholvaad –. Non ci sono stati grossi contraccolpi sulla circolazione, a nostro parere, in compenso tantissimi riminesi ci stanno ringraziando per aver avuto finalmente la possibilità di passeggiare sul ponte di Tiberio liberato dalle auto. Questo test sta superando le nostre più rosee aspettative. Merito anche della rivoluzione su via Bastioni settentrionali, che si è rivelata fondamentale per arrivare a questo risultato”. (…)

Articolo tratto da Il Resto del Carlino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy