San Marino. Massimo Andrea Ugolini: “C’è la necessità di avere un Tribunale efficiente”

“Se vogliamo uscire da una crisi profonda, ognuno deve fare la propria quota parte nel ruolo che si troverà a ricoprire”.

Lo dichiara Massimo Andrea Ugolini, futuro segretario di Stato per la Famiglia e la Giustizia, che in Consiglio ha successivamente aggiunto: “Le sfide che ci aspettano sono molto importanti. All’interno del nostro programma di governo abbiamo messo come priorità il costruire un clima collaborativo, altrimenti diventa difficile portare all’esterno ciò che vogliamo rappresentare”.

È “fondamentale”, per Ugolini, “confermare l’impegno nel recepimento delle normative internazionali nella lotta a terrorismo, discriminazione e corruzione, ma occorre un principio di proporzionalità per adeguarsi in maniera sostenibile: i provvedimenti non vanno copiati tout court”.

Le recenti sentenze del Collegio Garante, spiega Ugolini, “reclamano oggi un intervento immediato in materia di giustizia. In primo luogo una modifica del Codice di procedura penale, rendendolo conforme alle indicazioni degli organismi internazionali, in particolare per quanto riguarda il giusto processo. Questo attraverso un importante confronto nelle diverse sedi istituzionali e con l’ordine degli avvocati”.

E ancora: “Occorre nuovamente intervenire sui gradi del processo penale, vagliando l’opportunità di introdurre un terzo grado di giudizio. Sulla prescrizione processuale, anche qui si ritiene impellente intervenire per l’approvazione di una disciplina conformata. Abbiamo necessità di un Tribunale estremamente efficiente. Viene chiesto estremo equilibrio e linearità nei giudizi e i tempi devono essere quantificabili. Ci è stata sollevata più volte la criticità del sistema carcerario e va portato a compimento il lavoro su questo tema. C’è l’aspetto della digitalizzazione delle sentenze per snellire l’attività. Aspetti da approfondire e da portare a termine”.

Sugli obiettivi da raggiungere per apportare benessere a tutte le famiglie della Repubblica di San Marino, Ugolini asserisce: “C’è tutto l’aspetto della famiglia che è fondamentale per una comunità come la nostra. Occorre dunque ripensare al welfare e crediamo che sia importante rimettere al centro le famiglie, partendo fin da subito incentivando la natalità fin dal concepimento”.

Clicca qui per leggere il report intergrale del Consiglio Grande e Generale del pomeriggio di martedì 7 gennaio

Clicca qui per leggere il programma di governo completo

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy