Rimini. «Dopo l’agguato festeggio la mia nuova vita»

«Dopo l’agguato festeggio la mia nuova vita»

A tre anni esatti Gessica Notaro mostra il volto prima e dopo l’aggressione. «Un incubo che non dimenticherò mai, ma ora sono più forte»

MANUEL SPADAZZI. Non è stato un giorno come gli altri, ieri, per lei. Non poteva esserlo. Il 10 gennaio di tre anni fa Gessica Notaro, mentre rientrava a casa, veniva aggredita con l’acido dal suo ex fidanzato Edson Tavares. Dopo quella notte, Gessica ha passato quasi 2 mesi ricoverata in ospedale, al Bufalini, e si è sottoposta a una decina di interventi chirurgici. Continua a non vedere dall’occhio sinistro, quello lesionato dall’acido, e per questo sarà costretta al trapianto della cornea. Ecco perché ieri la giovane riminese ha voluto ‘ricordare’ l’anniversario dell’agguato pubblicando sui social tre foto: com’era il suo volto prima dell’aggressione, com’era ridotto subito dopo l’agguato del 10 gennaio 2017 e infine com’è adesso. Scrivendo: «E con oggi (ieri per chi legge, ndr) fanno tre anni… Ma non si molla neanche un centimetro».  (…)

Tratto da Il Resto del Carlino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy