Rimini. La casa del cuoco era una bomba a orologeria

La casa del cuoco era una bomba a orologeria

Nell’abitazione di Saludecio aveva ammassato 62 bombole di gpl, 300 litri di benzina e residuati bellici: arrestato dai carabinieri

Una ‘casa esplosiva’. Non c’è altro modo di definire l’abitazione di un cuoco di Saludecio, arrestato l’altro pomeriggio dai carabinieri della Stazione con una sfilza di accuse. Gli hanno trovato di tutto: decine di bombole di gpl, taniche di benzina e residuati bellici. Sarebbe bastata una scintilla per radere al suolo buona parte del paese. L’uomo, 58 anni, dipendente di un noto locale della zona, è comparso ieri mattina davanti al giudice per essere processato con rito direttissimo. Il magistrato ha convalidato l’arresto, fissando il processo all’11 marzo prossimo. Nel frattempo l’ha rimesso in libertà (…)

Articolo tratto da Il Resto del Carlino 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy