Riccione. Ventenne in preda all’alcol distrugge casa e attacca i carabinieri

Ventenne in preda all’alcol distrugge casa e attacca i carabinieri

Il giovane arrestato con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale chiederà la messa alla prova

In preda all’alcol e a una crisi di nervi devasta casa, spacca mobili e suppellettili, poi si scaglia contro i carabinieri intervenuti per calmarlo. Un ragazzo riccionese di venti anni è stato arrestato venerdì scorso con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale. È stata la madre a richiedere l’intervento: in assenza dei familiari il giovane si era ubriacato e lei temeva che al ritorno potesse fare del male a sé o ad altri. Alla vista delle divise però il ragazzo si è infuriato di nuovo. Un effetto anche questo dell’abuso di bevande alcoliche al punto che ieri davanti al giudice non era neanche in grado di ricordare l’accaduto. (…)

Tratto dal Corriere Romagna

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy