Rimini. «Uscite di casa solo se è indispensabile»

«Uscite di casa solo se è indispensabile»

Sindaco e presidente della Provincia si appellano alla responsabilità dei cittadini: «Il contagio si blocca se si fermano le persone»

Un appello alla responsabilità arriva dal sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, e dal presidente della Provincia, Riziero Santi, al termine della riunione fiume in prefettura di ieri pomeriggio che ha visto intorno al tavolo i sindaci e le forze dell’ordine. Il risultato è che per combattere il virus non ci sono vie di mezzo: «State a casa se potete, uscite solo se è strettamente indispensabile». Intanto, polizia, carabinieri, finanza e municipale si incontreranno stamattina per mettere a punto un piano per i controlli a tappeto, affinchè ognuno rispetti le regole dettate dall’ordinanza. Non verranno fatti sconti, assicurano, chi sgarra verrà denunciato. Gnassi, che ha fatto il tampone (era stato in contatto con gli assessori regionali contagiati) ed è risultato negativo, assicura che «siamo in grado di gestire l’emergenza dal punto di vista sanitario e organizzativo però bisogna essere lucidi, chiari e consapevoli, e ognuno ci deve mettere del suo». (…)

Trato da L’informazione di San Marino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy