San Marino. Attiva-Mente auspica “un focolaio di effettiva volontà al cambiamento”

Nel post emergenza auspichiamo un focolaio di effettiva volontà al cambiamento

In questo periodo di emergenza sanitaria il dilagare dell’epidemia sta mettendo a dura prova la quotidianità di tutti noi chiamati a rispettare le regole ma, soprattutto, sta impegnando duramente chi lavora all’interno del nostro sistema medico, infermieristico ed assistenziale, di protezione sociale, dell’ordine pubblico e tutti coloro che continuando a lavorare garantiscono ai cittadini i servizi essenziali.

Tutti siamo tormentati da questa situazione, resa ancor più grave dall’incertezza del prossimo futuro, rispetto a quelli che saranno i tempi necessari al superamento della crisi e alle conseguenze che questa avrà sulle nostre vite e sulle nostre relazioni sociali. Questa stessa preoccupazione pervade anche le persone con disabilità, sopratutto quelle gravi non autosufficienti e le loro famiglie, che temono l’acuirsi delle problematiche già esistenti, la riduzione di supporti e servizi già precari o inesistenti in qualche caso, e il rischio di ulteriore impoverimento.

Leggi il comunicato integrale

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy