San Marino. La crisi economica legata al Covid-19 tiene banco in consiglio

La crisi economica legata al Covid-19 tiene banco in consiglio

I lavori del Consiglio Grande e Generale ripartono dal Comma 20, il dibattito sul riferimento del Congresso di Stato sulla visita del FMI: sotto i riflettori il tema della crisi economica legata al Covid-19 e delle azioni da mettere in campo per fronteggiare la ripartenza. Mirko Dolcini (Domani – Motus Liberi) pone l’accento sull’importanza del comparto turistico, che dovrà “diventare una importante leva di bilancio  per il rilancio economico del Paese. Le linee di credito ne tengano conto”. Marco Nicolini (Rete) cita la Grecia: “esempio di come le ricette del Fmi possano essere dannose se applicate ciecamente”. Iro Belluzzi (Npr) chiede di evitare interventi che vadano “a comprimere Pil e spesa interna”. “Indebitamento e riforme non sono due punti divisi, ma la stessa cosa” avverte Luca Boschi (Libera) per il quale la parola chiave nei prossimi mesi sarà “credibilità: dobbiamo diventare un Paese in grado di onorare gli impegni presi”. Oggi, ricorda, serve “una iniezione di liquidità: tanti soldi e subito”.  “I crediti di compensazione fiscale”, sottolinea Daniela Giannoni (Rete), sono una delle soluzioni prospettate dall’esecutivo “già prima della pandemia”. Gian Nicola Berti (Npr) porta sul tavolo alcune proposte. A cominciare dal settore bancario. “Perché non inseriamo in ogni banca un soggetto di vigilanza di Banca Centrale con incarichi di controllo attraverso il collegio sindacale?”. E ancora: “Il Cinque Ter può essere affrontato attraverso una patrimonializzazione della Banca”. Inoltre: “Dobbiamo ragionare sulla ristrutturazione del debito pubblico”. “Sono ottimista per natura e credo che troveremo un nuovo modo di reinventare e organizzare il turismo” al di là di “assembramenti e grandi flussi” dice il Segretario di Stato Federico Pedini Amati che indica non in una pianificazione autonoma ma nelle sinergia con i territori vicini la strada da seguire. “Non è più il tempo di tergiversare” aggiunge. “Non possiamo guardare solamente il lato dei tagli. Le aziende sono come le piante: se muoiono, non rifioriranno mai più” è l’appello di Vladimiro Selva (Libera). “La nostra sfida è cercare di sanare questi aspetti e di capire quali sono le prospettive in termini di ripresa del Pil. Dobbiamo scommettere sul dopo Covid” è il pensiero del Segretario di Stato Luca Beccari.

Di seguito una sintesi degli interventi

Comma 20 – Dibattito sul riferimento del Congresso di Stato sulla recente visita del Fondo Monetario Internazionale

Mirko Dolcini (Domani – Motus Liberi);

Denise Bronzetti (Npr);

Segretario di Stato Andrea Belluzzi;

Marco Nicolini (Rete);

Daniela Giannoni (Rete);

Iro Belluzzi (Npr);

Manuel Ciavatta (Pdcs);

Sandra Giardi (Rete);

Luca Boschi (Libera);

Gian Nicola Berti (Npr);

Segretario di Stato Federico Pedini Amati;

Vladimiro Selva (Libera);

Emanuele Santi (Rete);

Segretario di Stato Luca Beccari;

Michela Pelliccioni (Domani – Motus Liberi);

Leggi il report integrale

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy