San Marino. Consegne a domicilio aperte anche agli operatori italiani

Anche negozi e attività italiane possono effettuare consegne a domicilio nella Repubblica di San Marino.

La precisazione è stata diffusa sul web in questi giorni e porta la firma dell’Ufficio Attività Economiche. Eccola.

Gli Operatori Italiani (che operano nel trasporto merci) possono entrare in territorio e consegnare direttamente al domicilio dei privati nel rispetto delle indicazioni “sanitarie” stabilite nel regolamento ISS, senza obbligo di iscriversi al Registro Avvio Attività “straordinaria” c/o UAE ma con obbligo di redigere ed avere con se l’elenco delle consegne a domicilio che devono effettuare sul nostro territorio con i dati indicati nel DL62/2020 (“E’ fatto obbligo all’esercente di annotare tutte le prestazioni di consegna della giornata con l’indicazione delle generalità del cliente (nome, cognome, codice ISS o Codice Fiscale), dell’indirizzo di consegna e numero SMAC dell’ordinante laddove quest’ultimo ne sia titolare”).

Per la consegna a Operatori Economici/Clienti Privati, la tracciabilità delle consegne può avvenire anche per mezzo dei documenti di trasporto (DDT e/o fattura accompagnatoria).
Si specifica che il trasporto di alimenti deve essere eseguito secondo le norme sanitarie relative a mezzi di trasporto e/o contenitori conformi.

 

Una direttiva che già diverse attività limitrofe al nostro territorio hanno annunciato di voler sfruttare, iniziando a promuovere i nuovi servizi.

La comunicazione ha ben presto sollevato un vespaio di polemiche sui social da parte di utenti e operatori sammarinesi. Da un lato è stato sottolineato come in un momento di crisi estrema come quello attuale sarebbe stato più opportuno limitare alle sole aziende sammarinesi la possibilità di vendere in territorio. Dall’altro il problema sollevato è l’impossibilità per le autorità sammarinesi di effettuare controlli precauzionali presso le sedi delle attività fuori confine.

 

digià

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy