San Marino. “Nel Centro storico perso il 62% degli incassi, servono aiuti”

“Non possiamo far finta che il Covid sia solo sanitario: c’è un Covid economico che ha colpito le imprese, il mondo del commercio e tutte le attività in generale. Non basta andare incontro alle imprese con sgravi, ma bisogna accelerare nelle risposte”.

Così il Segretario di Stato al Turismo Federico Pedini Amati è intervenuto in Consiglio all’interno del dibattito in corso sull’impatto del Coronavirus a San Marino. 

Pedini Amati in particolare ha diffuso i drammatici dati dell’impatto economico: “Nel mese di marzo 2019 la Smac registrava incassi complessivi per 59 milioni di euro. Il dato economico di marzo 2020 è di 39 milioni di euro, con una perdita secca del 34% di incassi non fatti”. 

Particolamente colpito è stato il Centro storico di San Marino Città, in cui la perdita è stata del 62%. “Dobbiamo intervenire – ha aggiunto Pedini Amati – e il Governo sta ragionando su come intervenire. Dobbiamo prevedere un prossimo decreto imminente di aiuti economici verso il reparto commerciale.

La Segreteria di Stato per il Turismo ha fatto proposte che sono sul tavolo della maggioranza e del Governo. Se la licenza viene chiusa, c’è un impatto sui dipendenti che rimangono a casa. Dobbiamo intervenire”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy