San Marino. Padre e figlio sotto processo per ricettazione di assegni

Riciclaggio derubricato in ricettazione di assegni

In primo grado padre e figlio erano stati condannati a quattro anni e mezzo e a 4 anni e due mesi per riciclaggio. In appello, il giudice David Brunelli ha riformato la sentenza di primo grado, contestando la ricettazione e non il riciclaggio. I due erano stati condannati in prima istanza rispettivamente quattro anni e 6 mesi e quattro anni e un mese e a una confisca per equivalente fino a 6 milioni di euro circa, che erano ritenuti dall’accusa frutto di scommesse illegali e poker online.

Con la riqualificazione del fatto, il Giudice ha assolto il padre e dichiarato non doversi procedere per prescrizione verso il figlio limitatamente alla ricezione di due assegni il giudice Brunelli ha assolto il padre.

Resta la confisca di 162mila euro circa, mentre circa 190mila euro dovranno essere dissequestrati.

Articolo tratto da L’Informazione di San Marino

——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy