San Marino. Cristo di Michelangelo, Cassazione annulla l’ordinanza di confisca del PM di Rimini

Cristo di Michelangelo, cassazione annulla l’ordinanza di confisca del PM di Rimini

La Corte ha depositato le motivazioni. Il crocifisso ligneo è ancora custodito sul Titano ed è in attesa di essere restituito al proprietario

ANTONIO FABBRI. L’odissea del cosiddetto Cristo di Michelangelo, potrebbe essere conclusa… forse. A dire la sua, questa volta, è la Corte di Cassazione italiana, terza sezione penale, con la sentenza numero 17814 del 2020 pubblicata lo scorso 10 giugno e relativa all’udienza celebratasi il 29 novembre 2019. Era noto che a dicembre dello scorso anno fosse stata annullata l’ordinanza di confisca del Pm di Rimini, ma erano attese le motivazioni che, appunto, sono state depositate in questi giorni. Giova ricordare le peripezie di questa statuetta lignea di buona fattura, c’è chi sostiene pregevole, da taluni attribuita a Michelangelo Buonarroti stesso, da altri alla sua scuola, da altri ancora datata un secolo più tardi. (…)

Tratto da L’informazione di San Marino 

Leggi l’articolo integrale di Antonio Fabbri pubblicato dopo le 23

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy