Rimini. L’autovelox incastra 50 auto in una notte

L’autovelox incastra 50 auto in una notte

Polizia locale in azione nelle ore del coprifuoco, stangato anche un riminese che truccava la targa per non pagare una valanga di multe

Chi trucca la sua targa per evitare multe e chi si fa immortalare dall’autovelox mobile sfrecciando oltre i limiti: una cinquantina di automobilisti nella notte tra sabato e domenica sull’Adriatica. Verbali a raffica e punti tolti dalla patente, con il rischio di essere chiamati anche a giustificare la violazione del ’coprifuoco’ delle 22 imposto dal governo (378 euro di multa se si paga entro 5 giorni). Ma andiamo con ordine. Partendo dal furbetto dell’uovo di Colombo, deve aver pensato il 77enne riminese che, probabilmente stanco di pagare multe per divieto di sosta – ha comprato un bel pennarello nero a inchiostro indelebile modificando lievemente la targa, sperando nell’immunità dalle contravvenzioni (…)

Articolo tratto da Resto del Carlino

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy