Rimini. Disco chiuse, impazzano le feste clandestine

Disco chiuse, impazzano le feste clandestine

Sul web dilagano foto e video che mostrano assembramenti e balli senza mascherina. I gestori: «Difficile far rispettare le regole»

Su Facebook e Instagram foto e video ormai non si contano più. Immagini che mostrano piste da ballo stracolme. Giovani e giovanissimi in piedi, che si scatenano a tempo di musica, in molti casi senza mascherine. Ufficialmente i protocolli anti-Covid imposti dal Governo non li consentono, ma i balli abusivi, da una settimana a questa parte, sembrano impazzare un po’ ovunque. Creando grattacapi agli stessi gestori dei locali, che – nonostante la presenza di addetti alla sicurezza – faticano a contenere l’esuberanza del popolo della notte, desideroso di tornare a dimenarsi sulle note dei dj dopo mesi di confinamento tra le mura domestiche. (…)

Tratto da Il Resto del Carlino

——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy